stanco di pagare troppe tasse? Segui le 5 strategie indicate nell'articolo

Hai pagato troppe tasse nel 2019? Ecco 5 strategie per ridurle

I primi giorni del 2020 sono quei giorni dove si tirano le somme e si pianifica l’anno che è appena iniziato. Molti imprenditori, in questo periodo, si lamentano del fatto di aver pagato troppe tasse nel 2019.

E’ capitato anche a te? Non preoccuparti di seguito ti illustro 5 strategie per pagare meno tasse. 

Che le tasse sono alte non è una novità, basti pensare all’ultimo studio effettuato da Unimpresa: il carico fiscale supera il 64% dell’utile.

Se hai pagato troppe tasse lo scorso anno, invece, non è colpa della tassazione elevata ma decisamente tua. Te lo spiego meglio: se hai pagato troppo è perché non hai utilizzato quelle strategie che il sistema tributario italiano concede agli imprenditori per abbattere “legalmente” il carico fiscale sulla tua attività.

5 strategie per pagare meno tasse

Per pagare meno tasse e non rischiare di essere perseguitati dall’Agenzia delle Entrate, hai diverse opzioni. Vediamole insieme:

Forma giuridica: sei sicuro di aver scelto quella giusta?

Dalla scelta della forma giuridica può dipendere l’abbattimento del carico fiscale; se fai le scelta errata verrai tartassato ancora prima di avviare la tua attività. 

Conosci quali sono le differenze tra una SRL o una SRLS. e se la tua è una ditta individuale ti invito a leggere questo articolo: Esci dall’incubo della ditta individuale e trasforma la tua azienda in una SRL.


Come puoi ben vedere nel nostro ordinamento ci sono numerose forme giuridiche che puoi utilizzare ma non tutte possono applicare la pianificazione fiscale (strumento che ti consente di ridurre il peso dell’F24 e sapere in anticipo quanto andrai a pagare senza aspettare l’ultimo minuto e non avere i soldi per pagare).

Devi trovare la forma giuridica più adatta alle tue esigenze, senza dimenticare che la pianificazione fiscale è l’asso nella manica per l’azienda che vuole crescere e che vuole eliminare le solite mazzate di F24.

TFM: la buonuscita dell’imprenditore può sgravarti di molte tasse

Questa strategia è strettamente collegata alla prima. Il Trattamento di Fine Mandato rappresenta l’indennità riconosciuta agli amministratori delle società in fase di cessazione del rapporto di lavoro.

Grazie al TFM accantoni ogni anno una somma destinata all’Amministratore e di conseguenza la società abbassa il suo imponibile fiscale perché il TFM rappresenta un costo per essa e di conseguenza su tale accantonamento non viene calcolata l’aliquota sulla quale calcolare la tassa da pagare.

L’Amministratore incasserà quei soldi messi da parte e potrà farlo godendo di una tassazione agevolata.

Holding: perché è importante?

Hai mai pensato ad una Holding? La holding rappresenta un efficace strumento di pianificazione fiscale; grazie ad essa, infatti, puoi applicare lo schema Holding-Trading che ha permesso a migliaia di imprenditori di abbattere il proprio carico fiscale.

Questo schema vede la società figlia trasferire gli utili alla holding, così invece di andare a pagare il 26% di tasse, andrai a pagare solo l’1,2% di imposte su quello che arriva in capo alla holding.

Auto aziendale: sai che puoi scaricarla al 100%?

Molti consulenti sono soliti dire che non è possibile scaricare al 100% tutti i costi dell’auto che utilizzi per lavoro. Oppure che non puoi detrarre l’IVA in acquisto o ancora che lo puoi fare, però solo in parte.

Purtroppo con chiunque tu parli ti dirà sempre queste stesse cose e questo succede perché nessuno studia a fondo il Fisco italiano.

Devo dirti che, se utilizzi la tua auto aziendale esclusivamente per fini aziendali/professionali la puoi dedurre al 100% e sulla stessa auto si può detrarre l’IVA al 100%.

Sponsorizzazioni Sportive

Devi sapere che puoi sfruttare le sponsorizzazioni sportive per ridurre le tasse da pagare, senza il rischio che tali sponsorizzazioni finiscano in un verbale di accertamento.

Adesso che conosci queste 5 strategie su come pagare meno tasse legalmente puoi iniziare a pianificare già il tuo 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *